Il Decreto Legge Omicron, entrato in vigore a partire dal 30 dicembre 2021, ha introdotto nuove restrizioni per l’accesso a luoghi ed eventi pubblici.
Dal 10 gennaio 2022, in Italia sarà obbligatorio il Super Green Pass per poter accedere alle seguenti attività e spazi connessi al settore
hospitality e ristorazione:

  • alberghi e strutture ricettive
  • ristoranti al chiuso e all’aperto
  • mezzi pubblici locali e privati come aerei, navi, tutti i tipi di treni, autobus, tram, metropolitane
  • convegni, congressi e fiere         
  • impianti sciistici
  • centri benessere e piscine al chiuso e all’aperto

Obbligo di Super Green Pass per chi soggiorna negli alberghi

A partire dal 10 gennaio 2022, chi vuole accedere nelle strutture ricettive italiane dovrà esibire al check-in il Super Green Pass, certificato ottenibile solamente tramite vaccinazione o guarigione dal Covid-19.

Chi è munito solamente di tampone con risultato negativo non potrà quindi soggiornare, usufruire di qualsiasi servizio della struttura ricettiva e frequentarne le aree comuni come ristorante, bar, centro benessere o piscina.

La verifica dell’autenticità del certificato verde dovrà essere effettuata dagli operatori autorizzati presenti all’interno della struttura ricettiva.

Chi è esente dall’obbligo del Super Green Pass in hotel?

Attualmente possono soggiornare all’interno delle strutture ricettive senza obbligo di Super green Pass:

  • i bambini sotto i 12 anni che non hanno effettuato la vaccinazione o che sono muniti di green pass rilasciato per guarigione da Covid
  • i soggetti esenti per motivi di salute dalla vaccinazione sulla base di idonea certificazione medica.

Per i turisti stranieri è sufficiente il Super Green Pass?

Il Ministero della Salute italiano ha deciso di rimuovere le precedenti restrizioni verso i turisti stranieri intenzionati a soggiornare nelle strutture ricettive italiane.

Nei mesi precedenti, infatti, oltre al Super Green Pass, i turisti esteri dovevano essere muniti di tampone antigenico con esito negativo effettuato nelle 24 ore precedenti al soggiorno e rispettare una quarantena fiduciaria di 5 giorni.

A partire dal 1 febbraio 2022, come riportato dalla nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza, per i turisti stranieri sarà sufficiente esibire il Super Green Pass per poter accedere negli hotel italiani.