L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato i dettagli tecnici del tracciato finora utilizzato dai registratori telematici per l’invio dei corrispettivi.

A partire dal 1° gennaio 2021 sarà obbligatorio trasmettere i dati dei corrispettivi giornalieri usando il nuovo tracciato (XML 7.0) per una più completa e corretta gestione di tali dati.

Cambia anche il layout del documento commerciale di vendita o prestazioni, di reso o annullo: anch’esso diventerà obbligatorio dal 1° gennaio 2021.

Sia il nuovo tracciato XML 7.0 sia il nuovo layout del documento commerciale sono stati introdotti dall’Agenzia delle Entrate, anche a seguito delle segnalazioni arrivate dalle associazioni di categorie, dagli operatori e dalle software house relative ai limiti dell’attuale tracciato (versione 6.0).

Il nuovo tracciato permetterà di bypassare alcune di questi limiti, primo fra tutte la duplicazione d’imposta per i corrispettivi non riscossi. L’aggiornamento del tracciato interesserà anche altri aspetti, ad esempio la gestione dei buoni pasto, gli omaggi, gli arrotondamenti per i pagamenti in contanti, la distinzione tra cessione di beni o prestazioni di servizi e le casistiche in cui il commerciante operi con più codici attività ATECO.

Inoltre, l’accesso alla memoria del registratore telematico dovrà essere protetto da credenziali di identifcazione, vale a dire login e password, per garantire la sicurezza dei dati ai sensi del GDPR.

L’aggiornamento del tracciato comporta anche una modifica del documento commerciale proprio per quelle operazioni atipiche che però sono molto comuni e che richiedono configurazioni specifiche, ad esempio i beni in sospeso, gli omaggi, i documenti misti, i buoni e così via: le modifiche al layout del documento commerciale ne renderanno più semplice la leggibilità e contribuiranno a ottimizzarne il contenuto per ridurre il consumo di carta in caso di stampa.

L’utilizzo del nuovo tracciato telematico XML 7.0 diventa obbligatorio per legge dal 1° gennaio 2021: entro tale data è necessario quindi provvedere all':

  • adeguamento dei registratori telematici, che devono essere in grado di generare i dati secondo le nuove specifiche tecniche
     
  • aggiornamento dei software di cassa connessi con i registratori telematici

Siamo a disposizione di tutti i nostri clienti per procedere sia all'aggiornamento dei software che utilizzano nella loro struttura (protel PMS, iSelz e Reservation Assistant) sia all'adeguamento delle stampanti RT collegate ai software.

Contattaci per passare al nuovo tracciato XML dei corrispettivi entro i tempi previsti dalla nuova normativa.